carta da parati blog geos

28 Gen Carta da parati: le domande più frequenti

La carta da parati è un elemento d’arredo la cui storia parte dal lontano Oriente (come abbiamo raccontato qui). Nello specifico è un rivestimento per le pareti di uno spazio la cui funzione primaria è quella di arricchire esteticamente l’ambiente. Utilizzatissima negli anni ’70 ha subito una forte trasformazione influenzata dal design e dalle moderne tecnologie che ne hanno segnato il ritorno.

 Quali sono le domande più frequenti circa il suo impiego? Può essere realizzata mediante l’utilizzo di varie fibre o materiali – dal nylon al PVC – e le sue grandi doti sono la versatilità in termini di realizzazione e impiego che permettono di esprime tutte la propria creatività.

Non è una soluzione d’arredo datata?

Forse avrebbe potuto diventarlo ma di certo oggi non è così. La sua seconda vita racconta molto delle tramutazioni dell’arte contemporanea, dal suo nuovo aspetto più espressivo. Oggi sono disponibili carte da parati pensate per ricreare ogni sensazione e desiderio, dai temi di design a trame più delicate, da fotografie a illustrazioni, permettendo di rispecchiare attraverso un valido materiale resistente la propria identità ed emozionalità.

Si può utilizzare la carta da parati in bagno?

Assolutamente sì. Esistono carte da parati di tanti tipi, tra cui appunto quelle studiate per ambienti umidi, 100% resistenti all’acqua. La sua versatilità fa sì che possa essere utilizzata per decorare un’intera parete o solamente alcuni frammenti, tra cui, grazie all’utilizzo di fibre di vetro anche il box doccia… le gocce d’acqua scivoleranno sulla superficie come se si trattasse di una mattonella.

Come pulirla?

Per pulirla basterà semplicemente utilizzare, durante le normali pulizie quotidiane, un panno per eliminare la polvere. Utile per ravvivarne i colori e la brillantezza è l’utilizzo di uno straccio leggermente bagnato e poi a seguire di uno asciutto, è infatti un valido complemento d’arredo sia in termini di durata che facilità di manutenzione.

Ingiallisce?

Le moderne tecniche di lavorazione hanno eliminato questo tipo di svantaggio della carta da parati, che ora può essere utilizzata non più solo per ambienti interni ma anche per l’esterno, con durabilità fino a dieci anni.

carta da parati nel bagno
Nuovi materiali e nuove tecniche permettono l’utilizzo della carta da parati anche nell’ambiente bagno.

C’è bisogno di un posatore?

. Noi di Geos conosciamo a fondo i materiali con cui lavoriamo e consigliamo sempre, per ottenere la massima resa da un prodotto, di trattarlo con cura e rispetto come merita e di affidarsi dunque a mani consapevoli che possano, attraverso passione ed esperienza, estrapolarne tutta l’essenza.

Offriamo una vasta selezione di carte da parati, vieni a trovarci in negozio per farti guidare da noi alla scoperta di questo grande mondo creativo!

carta da parati corridoio
La posa in opera della carta da parati richiede la consulenza di un posatore esperto per garantire il risultato e la durata nel tempo.
Nessun commento

Scrivi un commento