Carta da parati, design e arredamento

La carta da parati è un accessorio dalla storia antica: nata come semplice carta dipinta a mano nel lontano oriente, fu esportata in Europa durante la rivoluzione commerciale del XII secolo.

VERSATILE E PERSONALIZZABILE

Il motivo principale della sua popolarità è l’ampia scelta da cui attingere per realizzare degli spazi completamente personalizzati: attraverso trame più o meno elaborate si può dar vita a dei veri e propri pezzi d’arte su misura. Inoltre può essere prodotta con diversi materiali, dalla cellulosa naturale al PVC, passando per il nylon e il tessuto-non-tessuto, vantando una collezione di stili, colori e fantasie per tutti i gusti.

DESIGN E ARREDAMENTO

Se poi si preferisce utilizzare la carta da parati come semplice pezzo d’arredamento per ricoprire solamente una parete della propria abitazione oppure come se fosse un grande quadro, le più moderne tecnologie come la stampa digitale hanno permesso la trasposizione su carta di qualsiasi tipo di immagine in tutte le misure: dalle proprie fotografie fino ad attuali creazioni di design, pattern complicati, disegni ipnotici o semplici sfumature. La carta da parati è diventata un elemento attraverso il quale potersi esprimere.

DURATA E MANUTENZIONE

Ha una durata di circa dieci anni, contro i tre della tinteggiatura che poi andrà ripassata più e più volte, ed è estremamente facile da pulire, a volta basta una spugnetta bagnata e il gioco è fatto. I materiali odierni da cui è composta poi hanno reso inoltre molto più semplice l’atto della posa, che in passato rappresentava un grande scoglio del suo utilizzo.

In una sola parola, versatilità: impermeabile e resistente per il bagno, dalle trame geometriche, dalle fantasie più svariate o simile ad un arazzo per la zona living, o ancora per la camera da letto, dai tratti più tenui e romantici. La carta da parati è una risorsa rinnovata e innovativa, un veicolo attraverso il quale raccontare una o tante storie, senza bisogno di parole.

Carta da parati per esterno

Carta da parati: le nuove tecnologie ne permettono l’uso anche in ambienti esterni