Pietra piasentina

22 Mar Pietra piasentina: utilizzo tra unicità e versatilità

Tra le differenti tipologie di pietra esiste questa varietà non troppo conosciuta ma dall’enorme potenziale, sia estetico che funzionale. La pietra piasentina, una roccia calcarea porosa che si estrae in grandi blocchi attraverso l’escavazione, è una rarità materica e molto versatile, da poter destinare ad ambienti diversi e varie forme d’impiego, per ottenere risultati sorprendenti.

Perché si chiama “piasentina”?

Si presenta in trovanti inframmezzati a terreno argilloso ed è una gemma tutta friulana: è infatti possibile trovarla solamente in una ristretta zona delle Prealpi Giulie. È proprio dalla tradizione del Friuli che deriva il suo nome: a Udine la chiamavano “pietra che la piase” (“pietra che piace” in italiano), proprio per sottolineare le sue importanti qualità e il successo che riscuoteva.

Come può essere impiegata?

Il primo utilizzo della pietra piasentina risale all’epoca romana, quando veniva impiegata per la creazione di opere scultoree e di architettura. Oggigiorno, a distanza di secoli, è conosciuta in tutto il mondo e adottata per la costruzione di pavimentazioni, piani o anche semplici decorazioni, piccole parti di un tutto ad esempio, in base a vari fattori: la necessità, la possibilità, il gusto e la percezione.

Perché sceglierla?

  • Il colore unico. Ci sono ragioni validissime per optare per questa pietra, che, all’estrazione, appare di colore grigio con delle venature bianche e alcuni fugaci guizzi bruni. Non viene smaltata, perciò le variazioni cromatiche che si possono riscontrare e che permettono di scegliere tra alcune varianti, dipendono solo ed esclusivamente dal processo di levigazione (per ottenere un prodotto che sia lucido/fiammato/spazzolato).
  • L’unicità. È un materiale raro, prezioso e unico nel suo genere, non esiste una pietra simile in natura, così eccezionale dal punto di vista tattile, visivo e abbastanza resistente da poter essere utilizzata, oltre che per usi comuni, per rivestire edifici o ancora, come un tempo, per la creazione di opere d’arte.
  • La garanzia. Grazie al riconoscimento “Marchio Collettivo Europeo” le caratteristiche geologiche e meccaniche, la costituzione petrografica, la provenienza e l’autenticità vengono mantenute e certificate.
Pietra piasentina, un materiale nobile, una scelta forte, elegante e durevole.

La materia è l’essenza della natura nell’utilizzo che ne facciamo tutti i giorni. Ancor di più, quando la materia proviene direttamente dal cuore della terra il legame che ne scaturisce è profondo. State pensando di utilizzare della pietra piasentina per la vostra casa? Una scelta forte, elegante e durevole che saprà portare un pezzo raro di mondo in casa vostra. Parlatene con noi.

Nessun commento

Scrivi un commento